Case a Dubai da affittare: a chi è meglio rivolgersi?

A chi rivolgersi?

Ci sono molte case a Dubai da affittare e c’è una varietà enorme di persone che opera come agenti immobiliari riflettendone, in generale, la diversità multiculturale della popolazione. La componente essenziale é trovare una persona di assoluta fiducia che possa supportarvi nel settore. In questo, la ricerca della professionalità non è spesso un compito semplice, poiché normalmente non si risponde alle e-mail e solamente dietro sollecito si ottengono le informazioni necessarie allo scopo. Trovare un interlocutore che sia costantemente al vostro servizio è molto raro, ma altamente consigliato per evitare errori strategici.

La principale fonte di immobili a Dubai è da ricercare online, dove la maggior parte degli agenti inseriscono quotidianamente degli annunci per favorirne la buona conclusione della trattativa. Cosa importante è che si possono stringere (ed è normale che succeda a Dubai) più contratti di agenzia. Questo porta ad una certa confusione nelle trattative e, come talvolta capita, a non dare importanza all’incontro con il possibile locatario. Per questa ragione, conviene sempre fissare le prenotazioni alcuni giorni prima ed ottenere più conferme fino ad un’ora prima dell’incontro. Inoltre, è consigliato demandare un proprio agente all’incontro (sempre che ve ne diano opportunità!), in modo tale da convincere il proprietario che le parti coinvolte sono molteplici. Questo dà una maggiore garanzia di solidità sul possibile locatario.

Se invece volete evitare il problema della ricerca di un inquilino e della gestione diretta dell’immobile, dovete decidere di fare un investimento differente ma comunque molto remunerativo ( di cui parleremo prossimamente).

Dove affittare?

Superato lo scoglio legato all’ intermediario di fiducia, di non altrettanto facile soluzione è la scelta ubicativa dell’affitto.
Per fare una breve panoramica sulle zone, Arabian Ranches è senz’altro quella più popolare, destinata principalmente a uso familiare. Marina è un’altra zona regolarmente richiesta, soprattutto per i grandi nuclei familiari, dove affittare è perfettamente congeniale per il supporto garantito dalla serietà di intermediazione. Le principali agenzie immobiliari sono i colossi Emaar, Cayan oppure Trident, ottime per ricercare un grazioso appartamento adatto alle vostre esigenze. Palma, invece, è senz’altro il posto migliore per affittare una casa a Dubai se si ambisce alla totale tranquillità, perchè unisce l’offerta di appartamenti con quella di ville, in una miscela superbamente composta. Occorre, però, fare massima attenzione ai prezzi, talvolta fuori portata (oltre 1000 euro al mese per un affitto in appartamento familiare di piccole/medie dimensioni). Le occasioni sono comunque all’angolo. Per quanto riguarda invece le zone centrali (Dubai Downtown), cioè l’area che approssimativamente va dalle torri di Shiekh Zayed all’intera zona del Dubai Mall, è senz’altro quella più gettonata e ambita, dove il maggior costo è proporzionato al miglior servizio offerto, comprensivo dell’accesso a tutti gli uffici, ai negozi, ai supermercati (solo per citarne alcuni) a portata di mano. L’area “Greens”, invece, è molto panoramica, garantendo un mix di negozi e servizi, un’alternanza tra bassi edifici e grattacieli, ad un prezzo accessibile. Per chi è amante del classico, da rimarcare la zona Deira /Bur Dubai, che rappresenta la parte più antica di Dubai, sicuramente la meno occidentale ,che però richiede una guida aggiuntiva che possa supportarvi nella ricerca del buon affare, così come per la Jumeirah / Umm Seqeim, dove il rischio è di capitare in locazioni al limite della praticabilità, se non addirittura fatiscenti. E poi Mirdiff, dove la maggior parte delle case sono collocate in un quantiere vivace ma a rischio per le zone più rumorose di adiacenza con l’aeroporto di Dubai. Infine JBR, una zona dotata di ogni servizio (tra cui la vicinanza alla spiaggia) ma con strutture abitative spesso minuscole e buie, da scartare in blocco durante le prime ricerche.

Consigli generali

In linea di principio, affittare una casa a Dubai può essere molto interessante, perché, soprattutto nelle zone centrali o leggermente periferiche, si punta decisamente sul nuovo. Inoltre, ciò che risulta essere meno nuovo, ma sufficientemente abitabile, è decisamente svalutato (anche a 300 euro al mese per un monolocale) e può rappresentare un’ottima occasione in attesa di una situazione più profittevole. D’altra parte, trasferirsi in un edificio nuovo di zecca è sempre un gioco d’azzardo, in quanto può capitare di non avere tutti i servizi ancora completi o di contribuire sproporzionalmente alla loro rifinitura. Normalmente, una nuova mano di vernice in ingresso all’appartamento è scontata anche se tale importo può essere detratto dal deposito cauzionale inizialmente anticipato. A livello contrattuale occorre, nello specifico, prestare massima attenzione alle clausole previste, per evitare di siglare contratti eccessivamente svantaggiosi oppure fuori norma. Al di là di queste accortezze, affittare casa a Dubai non deve rappresentare uno stress, ma un modo alternativo (e in parte anche divertente se lo affrontate nel modo giusto) per cambiare passo al proprio stile di vita, immergendosi in una realtà nuova e stimolante!