why dubai

Dubai Real Estate: 7 ottimi motivi per investire

Tutti gli investitori esperti del Dubai Real Estate stanno aspettando un’imminente novità. Infatti tra pochi giorni, dall’11 al 13 settembre, si terrà la 16^ edizione del Cityscape Global, il più importante e influente evento internazionale per gli investimenti immobiliari nei mercati emergenti, durante il quale, per la prima volta in assoluto, gli sviluppatori avranno la possibilità di vendere in loco. L’evento sarà ospitato dal Dubai World Trade Center e i visitatori potranno acquistare gli immobili direttamente durante lo svolgimento della manifestazione. La cosa rappresenta ovviamente un’importante opportunità sia per i venditori che per gli acquirenti. Mi sembra l’occasione giusta per approfondire alcuni dei motivi (7 per l’esattezza) per investire in questo momento, soprattutto visto e considerato che i prezzi oggi sono molto vicini alla parte più bassa della loro ciclicità.

 

1. Nuovi Real Estate Investment Trust (REIT)

Recentemente sono entrati nel Dubai Real Estate diversi nuovi player nel campo dei Trust, attirati dalle performance incredibili segnate dal mercato immobiliare dell’Emirato negli ultimi anni. Voglio ricordare che il Real Estate di Dubai è quello che ha le migliori prestazioni in fatto di redditività al mondo. Riporto le parole di Craig Plumb, responsabile della ricerca presso JLL Middle East e Nord Africa:

“L’attrazione principale esercitata dai REIT deriva dal fatto che consentono ai piccoli investitori  di partecipare al settore immobiliare senza la necessità di acquistare direttamente beni immobili”

Secondo JLL, una delle società più importanti del settore immobiliare a livello internazionale, nei prossimi anni l’attività dei REIT si concentreranno su segmenti specifici per creare asset immobiliari nell’hospitality, nella logistica e nell’istruzione.

 

2. Prezzi delle abitazioni approcciabili

Uno dei punti di forza del Dubai Real Estate è la presenza di immobili abitativi a prezzi accesibili nel mercato, i quali attirano sia gli investitori che gli utenti finali. Sempre Plumb afferma che lo slittamento verso le proposte dedicate al reddito medio è uno sviluppo molto positivo.

“Un numero crescente di sviluppatori sta lanciando progetti in linea con la definizione di JLL di prezzi accessibili, vale a dire Dh780.000 per unità a due camere da letto, e la disponibilità di abitazioni più convenienti sul mercato aumenta l’attrazione e la competitività della città”

Una delle principali questioni affrontate dalle Authority del mercato è assicurare che le unità abitative medie rimangano  più accessibili limitando gli acquisti da parte degli investitori. Bisogna infatti considerare che a Dubai gli affitti incidono con una spesa di circa 39% sullo stipendio dei residenti.  Questo dato posiziona Dubai al 9 posto tra quelle più care della zona geografica.

 

3. Affari Off-plan

Nei primi due trimestri del 2017 le vendite off-plan hanno superato del 30% quelle tradizionali, il che dimostra la crescente fiducia degli investitori nel Dubai Real Estate. Nella maggior parte dei casi, gli acquirenti possono pagare fino al 30% dilazionato dopo la consegna delle chiavi, il che consente, per esempio, a un Investitore SMART di ottenere un reddito di locazione per coprire il residuo. Addirittura alcuni sviluppatori fanno salire al 70% dell’importo il pagamento a immobile ultimato, operazione tra l’altro in linea con le somme che le banche stanno in questo momento concedendo sotto forma di finanziamenti.

 

4. Alti ritorni

Il Dubai Real Estate offre dei rendimenti di gran lunga molto più alti rispetto ad altre città importanti nel mondo. Richard Paul, direttore delle valutazioni residenziali di Cluttons, conferma che nell’Emirato si possono facilmente ottenere rendimenti tra il 6% e il 10%. Ma c’è di più: i finanziamenti per gli investimenti immobiliari vengono elargiti dagli istituti di credito a tassi d’interesse che si attestano al 4%, percentuale assolutamente competitiva rispetto alla media internazionale. Paul evidenzia anche un punto che noi di investireadubai.com sottolineiamo sempre ovvero che ottenere ritorni importanti e sopra la media è possibile solo se gli investitori comprendono e conoscono a fondo le dinamiche del mercato.

 

5. Vasta scelta d’immobili

Il Dubai Real Estate offre un’ampia scelta di opzioni per gli investitori. Negli ultimi anni infatti sono numerosissimi i cantieri aperti in zone emergenti della città, grazie soprattutto agli investimenti del governo nelle rete di infrastrutture. Sono proprio queste il principale driver per lo sviluppo e il popolamento di aree che fino poco tempo fa erano considerate periferiche e poco attrattive. Il mio consiglio è di tenere bene d’occhio l’evoluzione urbana dei nuovi cantieri perché presenterà sicuramente delle grandi opportunità di profitto.

 

6. Expo 2020 e Vision

Il World Expo 2020 e più in generale la Vision stanno spostando i riflettori di tutto il mondo sull’Emirato. Lo prova il fatto che numerose aziende multinazionali hanno già delocalizzato qui in ottica d’espansione e altrettante ne stanno arrivando. Ciò comporta sviluppo dell’economia e un aumento della popolazione che a sua volta avrà come diretta conseguenza una crescita della domanda di immobili residenziali ma anche turistici e quindi una maggiore attrattività del Dubai Real Estate.

 

7. Trend Positivi

Oltre all’aumento degli investimenti off-plan, dovuto ai vantaggiosi piani di pagamento, esistono anche nuovi trend positivi che stanno caratterizzando il Dubai real Estate. Uno su tutti è lo spostamento dell’attenzione degli investitori dal prezzo alla qualità dell’immobile, non si sceglie più in base a “quanto costa” e questo è un grande novità perché ha come effetto collaterale la preferenza di investimenti a lungo termine rispetto ai guadagni veloci.