expo-2020-dubai

Expo 2020 Dubai

Si sono da poco spenti i fari su Milano Expo 2015 che già l’attenzione planetaria è rivolta alla esposizione del 2020 che si terrà a Dubai, sede che è stata scelta con 116 voti al terzo turno contro la città russa di Ekaterinburg, con soli 47 voti di scarto.

Le altre due città in lizza, San Paolo, Brasile e Izmir, Turchia, invece, erano state già eliminate nei primi due turni di votazione.

Non vi è alcun dubbio che, da un punto di vista economico, l’Expo 2020 Dubai contribuirà ad aumentare il PIL. Infatti, si creeranno nuovi posti di lavoro nel settore del turismo e delle costruzioni, e si promuoverà anche la diversificazione dell’economia degli Emirati Arabi Uniti.

In termini di reputazione, Expo 2020 Dubai è un continuum di dialogo su un tema dato. Non per nulla, propone una visione del futuro, come auspicato dal Dubai, dagli Emirati Arabi Uniti e, come pure dai partecipanti internazionali.

È un evento che contribuirà, certamente, a stabilire una base per soluzioni come pure per costruire un futuro sostenibile insieme.

Quindi, Dubai si affida al 2020 World Expo per rinvigorire la sua economia. Il governo di Dubai ha stimato che circa 25 miliardi di dirham, pari a circa 7 miliardi di dollari, saranno gli investimenti dedicati al World Expo e la città si aspetta un ritorno sugli investimenti di 140 miliardi di dirham pari a poco meno di 40 miliardi di dollari.

Oltre a ciò, Dubai è anche convinta di poter attirare 25 milioni di visitatori durante i sei mesi della mostra e di creare quasi 300.000 nuovi posti di lavoro.

Il luogo scelto si estende su 438 ettari situati tra gli aeroporti di Dubai e Abu Dhabi, la capitale degli Emirati Arabi Uniti.

Pertanto, il successo della candidatura di Dubai dovrebbe fungere da catalizzatore per gli investimenti e la crescita economica. Anche se la maggior parte degli investimenti futuri è già nel piano di sviluppo della città chiamato “Vision 2020”, la scelta di Dubai, per la mostra rafforzerà la fiducia nel emirato e farà da acceleratore per l’attuazione dei suoi progetti.

D’altra parte ha investito molto in pochi decenni per diventare un centro di commercio, servizi, turismo, trasporto aereo e della finanza. Il World Expo, rafforzerà tutti questi settori sui quali Dubai ha costruito il suo successo.

Secondo autorevoli stime, la crescita prevista è tra il 5,5 e il 6,4 per cento e che nei prossimi anni si dovrebbe arrivare ad un tasso annuo a due cifre.

La Deutsche Bank ha stimato, inoltre, che Dubai ha bisogno di investire 43 miliardi di dollari per aggiornare la propria infrastruttura, in particolare i suoi alberghi e l’industria del tempo libero.

È anche importante ricordare come l’evento che si svolgerà per la prima volta in questa regione, sia un traguardo storico per gli Emirati Arabi Uniti.

La piazza degli Emirati Arabi Uniti rappresentano un mercato significativo per effettuare investimenti, e lo svolgimento di Expo 2020 sarà certamente un valido mezzo per rafforzare la presenza commerciale.

In conclusione, non si può non notare come Dubai avrà una stupenda opportunità di mostrare i punti di forza sulla scena mondiale, divenendo, nel contempo, un punto focale di notevole importanza per porre in essere interessanti investimenti.