ricchi-a-dubai

I ricchi e il settore immobiliare di Dubai

L’immaginario collettivo dipinge Dubai come la “città dei ricchi”. Ora, questa affermazione colorita di certo non definisce a pieno quello che è la realtà di Dubai che, come ho già spiegato altre volte,  è un emirato ricco di opportunità per tutti e offre possibilità per tutte le tasche.

D’altro canto è fuori d’ogni dubbio che Dubai oggi sia una delle principali mete a livello internazionale per i grossi capitali e, di conseguenza, anche dei personaggi che li possiedono. Hotel a 7 stelle, ristoranti di lusso e negozi dei brand più famosi sono sempre pieni e proliferano realizzando profitti imponenti.

Il punto è uno:

I ricchi di tutto il mondo spendono i loro soldi a Dubai.

Questo per due motivi:

  • Dubai offre servizi di altissimo livello, esclusivi e quindi costosissimi.
  • Andare a Dubai o possedere una casa è diventato un must per le fasce sociali più abbienti.

Un recente studio ha stabilito che Dubai è il luogo favorito dai miliardari e lo rimarrà almeno per i prossimi 10 anni, superando in questo modo altre città simbolo della ricchezza come Zurigo e Parigi.

A noi però interessano gli investimenti immobiliari a Dubai, vediamo quindi qualche dato che ci permetterà di sfruttare questa situazione.

 

Dubai: investimenti immobiliari più importanti al mondo

Un sondaggio della Knight Frank, nota società di consulenza immobiliare, mostra che l’emirato è classificato come l’8^ città più importante al mondo, posizionandola davanti a Pechino e Zurigo. Liam Bailey, Global Head of Research della Knight Frank, ha dichiarato che il metro di misura di questa classifica è la densità, nella stessa città, di ricchi, lavoro, investimenti. Il sondaggio si conclude con una proiezione futura: Dubai sarà nelle prime 10 città più importanti nel 2025 e si contenderà il primo posto con giganti storici come New York e Londra: sicuramente sarà la città Asiatica più rinomata in Europa. Infatti gli Emirati Arabi Uniti ospitano il secondo maggior numero di milionari in Medio Oriente e sono il terzo paese con la maggiore crescita di popolazione ricca al mondo con la presenza di 72.100 High Net Worth Individuals, subito dopo la regione Mena in Turchia, che ne ospita 100.200. Questi dati non fanno altro che confermare come Dubai, nel giro di pochissimo tempo, si sia assicurata un posto di rilievo a livello internazionale. I motivi per i quali tutto questo è potuto accadere sono ormai stati spiegati numerose volte tra le pagine di investireadubai.com, quindi non mi soffermerò a ripeterli in questa occasione.

Preferisco piuttosto cercare di capire come identificare i migliori investimenti immobiliari a Dubai.

 

Come la presenza di ricchi influenza gli investimenti immobiliari

Partiamo da un presupposto: sondaggi, analisi e previsioni sostengono a voci unite due importanti dati di fatto:

  • L’economia è in crescita.
  • La presenza di ricchi aumenta ogni anno.

Cosa significa per noi investitori immobiliari?

Per quanto riguarda l’economia le deduzioni sono abbastanza semplici: un sistema economico che vive una ciclicità positiva assicura un buon livello di liquidità e di qualità della vita, i prezzi quindi, compresi quegli degli immobili, rimangono stabili o tendono a salire, come nel caso dei canoni di locazione. Un investimento immobiliare a Dubai oggi ha il valore aggiunto di un basso potenziale di rischio visto che il quadro generale dell’economia è solido, sano e soprattutto tenderà a crescere, sia per il continuo interesse da parte dei capitali esteri, sia per gli investimenti statali. Senza dimenticarsi mai che nel 2020 è in arrivo il World Expo, evento da 27 milioni di visitatori.

 

Veniamo adesso al punto caldo: la presenza di ricchi.

A Dubai gli hotel di lusso più costosi hanno un tasso di occupazione camere superiore rispetto agli alberghi più economici, lo stesso rapporto esiste in tutte le altre tipologie d’attività come ristoranti, negozi, concessionari ecc…

Chi vuole realizzare un investimento immobiliare a Dubai che preveda ottime prospettive di profitto deve quindi concentrarsi sulla fascia alta del mercato, sia per quanto riguarda gli immobili privati, sia quelli commerciali.

Relativamente alle abitazioni mi limito solamente a dire che gli affitti di appartamenti a Dubai sono aumentati dello 0,5 % nel mese di febbraio 2016 a seguito di un aumento del 3% a gennaio.

Ma oggi mi voglio concentrare sul settore dell’hospitality.

 

Settore hospitality

Abbiamo visto in numerosi occasioni come questo sia un momento florido per il Real Estate di Dubai. L’epicentro della tendenza, che sta attirando i grandi investimenti esteri e statali, è fuori ogni dubbio l’hospitality, grazie al turismo  in costante crescita. La necessità di alberghi è in aumento insieme all’attesa per l’apertura di numerosi nuovi parchi a tema e, naturalmente, di Expo 2020. Gli sviluppatori immobiliari di Dubai hanno raddoppiato i loro sforzi per la realizzazione di hotel di prima classe. In cantiere ci sono alcuni progetti che renderanno, con ogni probabilità, l’hospitality il principale settore dell’intera economia dell’emirato. Nel 2016 saranno inaugurati alcuni tra i più lussuosi alberghi del mondo e la cosa sta suscitando grande attesa.

Faccio qualche esempio per far rendere conto a chi legge di cosa stiamo parlando.

  • Viceroy Palm Jumeirah

Situato, come suggerisce il nome, sull’isola artificiale Palm Jumeirah, quest’hotel disporrà di 477 camere tre deluxe e suit, 40 appartamenti e ben 222 alloggi Viceroy riservati a chi vuole immergersi nel massimo dello sfarzo e del lusso. La sua apertura è prevista per settembre 2016.

  • Time Royal Hotel

Il Time Royal Hotel offre l’ambiente ideale per i visitatori che amano il relax e il lusso. In fase di realizzazione nella Dubai Health Care City, l’hotel avrà 277 camere, tre ristoranti, spa, una gigantesca vasca idromassaggio all’aperto e un miniclub al coperto. Questa struttura ha la particolare caratteristica di offrire 22 suite appositamente attrezzate per soddisfare le esigenze di viaggiatori appartenenti al campo della medicina. L’apertura è prevista per dicembre 2016.

Questi sono solo due tra le numerosissime strutture in fase di realizzazione a Dubai. Torniamo ora al focus della nostra attenzione, ovvero come tutto ciò sia connesso con chi vuole realizzare investimenti immobiliari a Dubai. So che in molti potrebbero pensare che questi progetti che ho illustrato siano lontani dalle loro possibilità di investimento perché richiedono altissimi budget.

 

Investimenti immobiliari a Dubai

Adesso svelerò un segreto: proprio perché questi progetti richiedono per essere realizzati capitali imponenti, gli sviluppatori sono aperti a diverse tipologie di investimento da parte di soggetti terzi. Ciò significa che le possibilità offerte possono in alcuni casi essere avvicinabili anche da chi ha a disposizione un budget più limitato. Questo succede in primo luogo perché la mentalità generale dell’emirato, a partire dagli organi governativi, è completamente business-oriented, quindi flessibile, in secondo perché, come abbiamo, visto il settore dell’hospitality nel segmento lusso è così prolifero da produrre utili imponenti che lasciano di conseguenza spazio anche agli investitori più piccoli. Ovviamente individuare queste possibilità non è semplice. Io personalmente ho impiegato molto tempo e investito parecchio per arrivare a creare la rete di contatti e la reputazione necessaria per avere una corsia preferenziale su questi tipi di investimenti immobiliari a Dubai.

Ho fondato investireadubai.com proprio per offrire la possibilità a chi come me crede che gli investimenti immobiliari a Dubai siano delle irripetibili occasioni per creare profitti che non sono reperibile in altre parti del mondo, di realizzare queste operazioni sfruttando la mia competenza e le mie conoscenze per investire negli stessi progetti dove io investo in prima persona.

 

La scelta degli investimenti immobiliari.

Il motivo per il quale ho scelto di concentrarmi sugli investimenti nel settore dell’hospitaly non è stato affatto casuale: negli ultimi cinque anni ho analizzato in modo approfondito le preferenze d’investimento del mercato immobiliare insieme a quelle di consumo. Dalle mie ricerche risulta che il turismo di lusso aumenterà in modo proporzionale alla crescita dell’appeal di Dubai come città esclusiva.

Cosa significa tutto questo?

La domanda di strutture alberghiere per ospitare turisti e businessman di fascia alta imporrà necessariamente l’apertura di nuove strutture sempre più lussuose e imponenti. I tassi d’occupazione per camera previsti sono altissimi, superiori all’85%. Risulta particolarmente facile a questo punto capire in quale tipologia di immobile oggi convenga investire a Dubai.