Investimenti all’estero: investimenti immobiliari a Dubai

In un precedente articolo ho già affrontato in parte la tematica di come investire sicuri.

Nelle prossime righe voglio analizzare un po’ più da vicino questo particolare requisito che rappresenta il sogno di ogni investitore, piccolo o grande che sia, occasionale o professionista.

La triste ma palese verità è che non esistono investimenti sicuri: tutti, e dico tutti, presentano delle percentuali di rischio. Questo, in alcuni casi, può essere così piccolo da essere trascurato, ma ciò non significa che non esista.

Ho citato in altre situazioni il caso che tutti quanti ormai conosciamo di Banca Etruria. Ora, a titolo puramente esemplificativo, cerchiamo di capire di fatto cos’è successo e quali siano stati i meccanismi che hanno portato a considerare sicuri gli investimenti fatti dai clienti della banca.

Succede che Banca Etruria mette in vendita delle obbligazioni bancarie, che sono una forma di azioni della banca, che l’istituto si è impegnato a riacquistare dopo un determinato periodo di tempo a un altrettanto determinato prezzo. I piccoli investitori, la maggior parte già correntisti, sono stati invogliati dai promotori a acquistare queste obbligazioni perché presentavano dei rendimenti decisamente superiori alla media delle altre tipologie d’investimento e che quindi garantivano dei profitti molto invitanti.

 

A dire la verità, sembra che questi promotori abbiano utilizzato delle tecniche un po’ troppo persuasive, arrivando addirittura a calcare la mano e a promettere fidi o finanziamenti ai correntisti in difficoltà in cambio dell’acquisto di obbligazioni. Sorvolo sulla questione morale e sui tecnicismi ma ci tengo a dire che, come imprenditore, investitore e persona la questione mi ha disgustato.

Succede che in tantissimi acquistano perché è opinione diffusa nonché luogo comune ormai molto radicato che le banche siano al 100% affidabili. A quelli che come me, che hanno sempre cercato di mettere in guardia i potenziali investitori nei diversi settori e consigliato di analizzare sempre affondo ogni dettagli e soprattutto di affidarsi a professionisti affermati e seri, veniva sempre risposto:

«Figurati se la banca fallisce!»

Ed è proprio andata così. Il perché è molto semplice: non esistono investimenti al 100% sicuri: può sempre accadere qualcosa, a volte anche di impensabile che può mettere a rischio i vostri investimenti.

Con questo esempio voglio arrivare a un punto importante, che potrebbe stravolgere completamente la tua visione: non prendere in considerazioni alcune forme di investimento perché, spesso erroneamente, sono considerate rischiose è un grande errore, considerato che lo è ogni investimento. Le stesse componenti di rischio, anche molto più basse, si possono trovare in investimenti che prospettano redditi di gran lunga superiori, per esempio come investire in immobili.

 

Cosa intendo?

Voglio dire che, anche se quello di Banca Etruria è stato un caso estremo, alcuni eventi non sono controllabili: non potremo mai sapere se un manager è corrotto o se un mercato che dipende dal clima andrà male. Allora perché tenersi lontani da business che sulla carta presentano delle condizioni ottimali e delle grandi prospettive di rendita solo perché sono diversi da quelli tradizionali che tutti quanti siamo stati abituati a considerare sicuri?

Lavoro nel Real Estate da molti anni e, con molta fatica e lavoro, ho imparato che se si vogliono raggiungere grandi risultati bisogna necessariamente togliersi i paraocchi e cambiare di mentalità. Le opportunità non stanno solo in quello che io spesso chiamo il cortile di casa: oggi il mondo è cambiato, tutto è più vicino.

Spesso vengo contattato da persone che mi chiedono come investire all’estero. Io rispondo sempre che sono importanti due requisiti:

 

  • Informarsi in modo approfondito
  • Affidarsi a professionisti competenti

 

Questo lo dico innanzitutto perché non si può pensare di realizzare investimenti di successo senza avere ben chiaro il quadro dei dettagli che lo costituiscono, sarebbe da ingenui e espone sempre a porte in faccia o, nei peggiori dei cas,i in fregature. In secondo luogo bisogna ricordarsi che il mondo è pieno di promotori e venditori che propongono investimenti che, chissà perché, sono sempre incredibilmente appetitosi e che hanno davvero poche competenze e sono delle macchinette programmate per recitare sempre la stessa filastrocca.

 

La seconda domanda che in tanti mi fanno è come investire sicuro. Anche qui rispondo allo stesso modo. Sono importanti due requisiti:

 

  • Informarsi in modo approfondito
  • Affidarsi a professionisti competenti

 

No, non ho sbagliato a scrivere e tu non hai letto male. Il centro della questione è sempre lo stesso. Puoi solamente valutare quale sia l’investimento che presenti le migliore prospettive di rendimento e i minori elementi di rischio.

Vediamo allora quali sono questi elementi. Possiamo dividerli in categorie:

 

  • Macroeconomici: ovvero condizioni che influiscono sull’andamento generale delle diverse economie
  • Settoriali: condizioni relative a uno specifico settore
  • Legislative: Leggi, regolamentazioni e organi amministrativi
  • Grandi eventi: occasioni così importanti da avere un forte impatto sul mercato
  • Previsioni: analisi dei dati e dei cicli economici

 

Calcolare i rischi significa prendere in considerazione, analizzare e incrociare i dati di queste categorie per calcolare una percentuale di rischio verosimile.

Questo è quello che dovrebbe fare un professionista che ti propone un investimento.

Chi sostiene qualcosa di diverso o promette certezze senza dettagli, o è un incompetente o sta mentendo. La valutazione del rischio è molto importante perché mette in evidenza anche un altro aspetto: l’affidabilità e le prospettive di crescita. Mi spiego meglio. Se un investimento ha una bassa percentuale di rischio significa che è collocato in un settore solido. Di conseguenza se un settore è solido ha maggiori possibilità e premesse per la crescita.

 

Per quanto riguarda la mia esperienza, tutte le considerazioni fatte fino a qui mi hanno portato ad individuare quella che oggi è una delle migliori forme di investimento a livello internazionale. Sono ormai diversi anni che realizzo investimenti nel settore immobiliare di Dubai.

Adesso ti spiego il perché, analizzando, come si dovrebbe i singoli aspetti finora discussi applicati a questa città. Partiamo considerando le prime due categorie sopracitate:

 

  • Macroeconomia: l’emirato di Dubai è l’unico che non dipende completamente dal settore del petrolio (rappresenta meno della metà del Pil). L’economia interna è in costante e solida crescita grazie all’arrivo continuo di capitali dall’estero ed è il punto d’incontro tra i mercati occidentali e quelli orientali
  • Settoriali: il Real Estate è oggi uno dei settori di punto di Dubai, nonché il maggior riflesso dello stato di benessere dell’emirato. È alle porte della fase di espansione, significa ciò che presenta ancora dei prezzi molto vantaggiosi che presto saliranno. Il settore immobiliare ha due propulsori importanti: quello delle residenze private (la popolazione di Dubai, in particolare quella ricca è in aumento rapido ed esponenziale), e quello del turismo (l’incredibile ondata di visitatori ha causato un’accelerazioni delle costruzioni di immobili della categoria hospitality.

 

Attenzione, non sto cercando di spiegarti, per esempio, come investire 200.000 euro. Voglio solo farti avere un quadro chiaro della situazione.

 

Oltre ai fattori economici e settoriali, hanno molta importanza anche gli altri aspetti.

 

  • Legislativi: a Dubai anche le società o i privati esteri possono essere proprietari al 100% di un immobile grazie all’istituzione delle freezones. Esistono diversi organi amministrativi a tutela delle transazioni di compra vendita. I redditi provenienti dagli immobili non sono sottoposti a tassazione e il capitale investito può essere rimpatriato al 100% senza dazi doganali.
  • Grandi eventi: nel 2020 Dubai ospiterà l’Expo. Per questo evento sono attesi oltre 25 milioni di visitatori e verranno investiti dal governo e dalle aziende svariati miliardi di dollari che inietteranno ulteriore liquidità nel sistema economico interno.
  • Prospettive: la mentalità liberale del governo e la conseguente apertura verso i capitali provenienti dall’estero hanno creato una solida e ricca base per la crescita di quello che gli analisti definiscono essere uno dei nuovi centri economici e finanziari a livello mondiale. La città è in forte espansione e sono migliaia i progetti immobiliari in fase di realizzazione.

 

L’insieme di questi fattori che ho sommariamente riassunto, per questioni di spazio e di tempo, porta Dubai a essere la città ideale per effettuare investimenti immobiliari perché presenta un bassissimo tasso di rischio e dei possibili utili, considerata la crescita, davvero elevati.

So che ti starai dicendo che questi investimenti sono indicati solo a chi sta cercando di capire come investire 1000000 o più. Non preoccuparti, non è così.

 

L’aspetto migliore del settore del Real Estate di Dubai è che esistono possibilità d’investimento immobiliare che non necessitano di grandi capitali, proprio perché i profitti prodotti sono così elevati da poter essere divisi e comunque rimanere superiori a quelli di altre forme più classiche di investimento. Per questo invito tutti coloro che devono decidere come investire il loro denaro contante a prendere in considerazione questa opzione.

Come detto, opero da tempo in questo settore e ho dovuto faticare molto per raggiungere la preparazione e l’esperienza che oggi mi consentono di accedere a investimenti esclusivi relativi a progetti importanti per la realizzazione di immobili dedicati all’hospitality. Siccome mi ricordo perfettamente quanto sia stato duro raggiungere questo traguardo, oggi metto a disposizione la mia esperienza a chi come me vuole realizzare investimenti immobiliari di successo a Dubai, sia per motivi ovviamente economici, sia per soddisfazione personale, per entrare in quel ristretto cerchio di persone che può dire son merito di realizzare investimenti immobiliari a Dubai.

Dico questo perché spesso gli investitori, soprattutto se alle prime armi, tendono a non considerare quelli che io definisco essere i benefit nascosti, ovvero quegli aspetti che magari non sono tangibili come il denaro ma sono altrettanto importanti per il nostro benessere. Ma di questo parleremo un’altra volta.

 

Conclusioni

Ho già scritto molto quindi non mi addentro ancor più nello specifico. Potete trovare numerosi approfondimenti sugli investimenti immobiliari a Dubai negli altri articoli di questo blog.

Ho voluto, in questo caso, mettere a confronto due realtà completamente differenti. Da un lato ti ho spiegato come i classici investimenti che siamo abituati a vedere intorno a noi non siano perfettamente sicuri al 100% (e spesso producono profitti davvero bassi), dall’altro, invece, ti ho fatto l’esempio di Dubai per farti capire come una mentalità chiusa, per di più influenzata da false credenze riguardanti la sicurezza degli investimenti, ti tenga lontano da opportunità che non solo potrebbero farti guadagnare di più ma che sono decisamente alla tua portata.

Quindi, la prossima volta che dovrai decidere come investire la tua liquidità, non ti soffermare sulle solite opzioni, cerca i tuoi investimenti anche in altre direzioni. Il mio portale ti offre l’opportunità di ottenere moltissime informazioni gratuite riguardanti il settore immobiliare di Dubai, facilmente consultabile perché presentate in modo chiaro e sintetico. Il mio team di esperti è a disposizione per guidarti nelle scelte e mostrarti i progetti nei quali io stesso sto investendo in modo che tu possa avere sotto gli occhi un esempio concreto dei processi e delle strategie necessarie per avere successo nel settore del Real Estate di Dubai.