Come investire 50.000 euro in immobili a Dubai

Il settore immobiliare a Dubai: un’occasione propizia di investimento

Dubai non è solo una meta di relax, ma anche e soprattutto di business. Il settore immobiliare, coinvolto particolarmente nella crisi che perdura ancora oggi in Europa e in Occidente, a Dubai ne ha risentito solo negli anni a cavallo tra il 2008 e il 2012, evidenziando un calo dei prezzi importante. Negli anni successivi però il mercato si è fortemente ripreso e ora investire nel mattone rappresenta ancora una ottima opportunità: le previsione di crescita (almeno fino ad Expo 2020) è altissima. Si prevede che i prezzi saliranno del 20% ogni anno, anche se la crescente richiesta edilizia potrebbe portare a calmierare questa tendenza, offrendo delle opportunità rilevanti per ogni tasca. Sì, perché il collegamento mentale spesso associato a Dubai è di scoraggiamento per la cifra iniziale da investire. Niente paura! In questa guida, invece, scopriremo come investire 50.000 euro in immobili a Dubai, pur con un valore nominale di 500.000!

Diversificare il portafoglio per una strategia di successo

Se nei primi anni del 2000, Dubai rappresentava una meta sconosciuta (e forse più rischiosa) per investire, negli anni poco precedenti alla crisi del 2008, a Dubai c’è stato un vero e proprio boom nel mercato immobiliare. L’assenza di regolamentazione, un paradiso fiscale a 360° avevano portato soprattutto gli speculatori a trarre profitti esponenziali da valori iniziali di mercato irrisori. A quell’epoca, senza esagerare, un investimento di 50.000 euro nel mattone poteva nel breve tempo triplicarsi, con i conseguenti effetti a catena di investimento. Oggi, come già espresso in fase introduttiva, i prezzi in questo mercato sono in continua ascesa, rendendo (almeno sulla carta) meno profittevoli le strategie tradizionali di investimento nel settore. Tuttavia, nel frattempo, in questi ultimi anni, sono cambiate anche le preferenze abitative di chi sceglie Dubai come destinazione di vita. Per prima cosa, soprattutto in Downtown Dubai, si ha oggi la ragionevole consapevolezza che più che di immobili, si parla di loft volanti o sedi provvisorie di business. Di solito, i più gettonati sono proprio delle mini abitazioni da comprare per favorire gli affari, sia in termini di comodità che di svago nei momenti di maggiore intensità o stress. Il costo di un loft normalmente si aggira sui 2.000-3.000 euro per metro quadro. Non sarà necessario, in questo caso, un acquisto sopra i 30.000 euro. Con 10-15 metri quadrati avrete un loft sempre pronto e da affittare durante l’anno, con dei picchi estivi molto profittevoli. inoltre, al ritmo crescente di oggi, ad Expo 2020 quell’immobile potrebbe valere più del doppio. A Downtown una casa di proprietà (anche in formato mini) rappresenta l’investimento più proficuo, anche perché è la tendenza di oggi. La richiesta di affitto, poi, è all’ordine del giorno ed è praticamente impossibile, con un occhio sempre vigile sul mercato, che rimanga libero anche solo un giorno l’anno, vuoi anche per le condizioni climatiche favorevolissime presenti nel Paese. Per quanto riguarda la diversificazione della quota restante di investimento, il consiglio è di puntare ad un investimento in Sheikh Zayed Road oppure Bur Dubai. La prima è la tendenza di oggi con tutti i servizi e i centri più moderni e tecnologici, mentre la seconda respira più di antico. Il consiglio è di diversificare il portafoglio tra presente e passato, sapendo che il secondo prima o poi potrebbe tornare di moda.

Un affare senza rischi?

Nonostante il terreno sia fertile, il vostro investimento non è esente da rischi. Rischi che possono essere rappresentanti da un investimento sbagliato con le persone sbagliate (la professionalità non è all’ordine del giorno nelle agenzie locali) a migliaia di chilometri di distanza o da altre situazioni non prevedibili, in quanto il mercato di Dubai non ha uno storico immobiliare, essendo molto recente. E’ quindi più che mai importante capire quali sono gli investimenti più profittevoli con un rischio calcolatamente molto basso.

Non è comunque da sottovalutare che l’ Expo 2020 fa da traino a sé, in quanto difficilmente il governo vorrà presentarsi con una brutta figura dinanzi ad uno degli eventi più importanti al mondo. Dunque, almeno fino a quella data, il vostro investimento molto probabilmente sarà al sicuro. In fondo state investimento 50.000 euro in immobili che ne valgono 500.000 e con un rischio diversificato. Invece di una macchina di buona marca e cilindrata vi ritrovate con un loft in pieno centro a Dubai e una casa da oltre 100 metri quadri a due passi dal mare. Una buona porzione di rischio è implicita dinanzi ad un ritorno di immagine( ma non solo) garantito,

Per concludere, prima di esporsi, è importante individuare le  opportunità più interessanti del mercato e del momento perché,  se sapete dove e con chi cercare,  ce ne sono e ce ne sono anche tante!