quanto-rendono-gli-immobili-a-dubai

Rendimenti a Dubai: 5 miti comuni sugli investimenti immobiliari

Rendimenti a Dubai: 5 miti comuni sugli investimenti immobiliari

La maggior parte degli investitori che vengono ai nostri Summit mi chiedono come prima cosa quali siano i rendimenti a Dubai. Io rispondo sempre che come prima cosa è importante scoprire e conoscere la realtà e la mentalità dell’Emirato (ho dedicato numerosi articoli del blog a questo argomento). Tuttavia il portafoglio è importante e quindi ho deciso di dedicare le prossime righe alla risposta alla tanto richiesta domanda. In una recente relazione di Reidin / Global Capital Partners, si afferma che negli ultimi 10 anni gli investitori di Dubai hanno ottenuto un rendimento del 120% sui loro beni immobiliari.  Tale dato dimostra che, rispetto ad altre città come Londra (col 75% di rendimento) e New York (col 63%), le proprietà a Dubai rappresentano un investimento migliore e più redditizio.

Tuttavia, nonostante le previsioni positive e gli importanti risultati, i potenziali acquirenti potrebbero ancora dimostrarsi dubbiosi. Per chiarire tali dubbi, abbiamo sfatato alcuni equivoci in materia d’immobili che sono comuni tra gli investitori.

 

Mito # 1: Per poter investire, devi avere un alto reddito

Molti investitori con grandi capitali si sono fatti un nome nel mercato immobiliare.  Ciò ha indotto gli altri a ritenere che siano necessarie delle entrate elevate per avere successo in questo mercato. Chi conosce investireadubai.com sa bene che è molto più importante la capacità di investire in modo intelligente. Anche se si hanno piccoli capitali a disposizione, ci sarà sempre un’opzione adatta. I rendimenti a Dubai sono ottimi per tutti, se si investe nel modo giusto.

 

Mito # 2: Avere successo negli investimenti è una questione di fortuna.

Nonostante sia innegabile che un po’ di fortuna aiuta, per trarre profitto dagli investimenti immobiliari è necessario molto di più che avere buone stelle. L’investitore deve effettuare ricerche approfondite per individuare la proprietà migliore, nella posizione giusta. Dopo aver valutato i rischi ed acquistato un immobile al giusto prezzo, la fortuna centrerà ben poco nell’ottenimento di rendimenti elevati.

 

Mito # 3: Internet ha eliminato la necessità di un agente immobiliare.

Con l’avvento di Internet, le persone sono diventate più sicure e preparate in ogni campo. Ciò nonostante, proprio come non si può contare su Google per diagnosticare un problema di salute, non si può sempre far affidamento sul web per individuare in un affare immobiliare vantaggioso. Anche appoggiarsi a un agente immobiliare o un broker spesso non è la soluzione migliore, perché la maggior parte di questi professionisti si preoccupa solamente di incassare la commissione. Cosa fare quindi? Seguire i consigli di chi investe i soldi in prima persona, solo così si possono ottenere alti rendimenti a Dubai.

 

Mito # 4: Le scuole non sono importanti.

Potresti non avere intenzione di creare una famiglia in questo momento, ma il quartiere dove è ubicata la proprietà dovrebbe influenzare la scelta di effettuare o meno un investimento immobiliare. La posizione in prossimità di una scuola, del luogo di lavoro o di parchi è segno indicativo di una buona zona. Queste caratteristiche si riveleranno utili nel caso si voglia mettere in affitto l’immobile, viverci o venderlo, in qualsiasi momento. Ad esempio, zone residenziali come AKOYA Oxygen e DAMAC Hills offrono agli abitanti e agli investitori servizi come scuole, asili, campi da golf internazionali, centri benessere, supermercati, banche, farmacie e molto altro ancora..

 

Mito # 4: Dopo la crisi economica del 2008, quello immobiliare non è un buon investimento.

Il segreto, qui, è concentrarsi sul termine ‘investimento’. Proprio come le azioni e gli altri investimenti in proprietà, i beni immobili hanno i loro alti e bassi. I movimenti in questo settore sono graduali e più prevedibili rispetto ad altri tipi di investimenti. Se si effettua un’attenta ricerca, si trova la proprietà giusta e la si mantiene bene nel tempo, si hanno più probabilità di vederla traendone un buon profitto. Inoltre, questo rappresenta un buon piano anche nel caso in cui l’investimento immobiliare venga effettuato a titolo di abitazione propria.