Semplici consigli per diventare investitori immobiliari

Tra tutti i paesi europei l’Italia è al primo posto per il numero di proprietari di immobili. Si tratta di una cosa risaputa e che spinge ogni giorno sempre più persone a diventare o cercare di diventare investitori immobiliari, alla ricerca di guadagni più o meno facili. Ma come si diventa investitori immobiliari? Quali sono gli errori da non commettere? E, soprattutto, quanto può essere conveniente?

Sulla carta non esiste nulla di più semplice: basta avere la liquidità necessaria o procurarsi un finanziamento per acquistare un immobile, che sia esso un terreno, una casa o un appartamento. Tuttavia, se l’acquisto non è condotto in maniera oculata i reali problemi nascono al momento della vendita. Affinché l’investimento si consideri fruttuoso, infatti, è necessario che al momento della vendita ci sia un margine di guadagno progettato. Non sempre, tuttavia, si riesce nell’obiettivo. In generale è possibile riconoscere alcuni errori che sono soliti commettere gli investitori immobiliari alla prime armi, e che andrebbero assolutamente evitati per arginare eventuali perdite. La prima regola quando si è all’inizio di questa attività è di non investire immediatamente il proprio capitale nell’acquisto di immobili troppo costosi. Un attico al centro di Roma ad esempio proprio in quanto immobile di prestigio è molto più difficile da vendere con guadagno, rispetto a un immobile di poco valore. Se avete quindi bisogno di rientrare subito del capitale investito è consigliabile dunque investire in case situate in zone periferiche, e che sono più facilmente piazzabili sul mercato. Solo quando vi sarete creati una base solida potrete pensare di investire in immobili di pregio. Un altro investimento fortemente sconsigliato è quello che riguarda la compravendita di terreni. I terreni infatti sono immobili fortemente soggetti all’andamento dei mercati, e quindi facendo un grosso investimento in questo campo potrebbero facilmente verificarsi delle perdite più che dei guadagni. Anche gli investimenti di questo tipo quindi sono sconsigliati a chi è ancora alle prime armi, e dovrebbero essere rimandati a quando si avrà maggiore dimestichezza in questo settore. Chiunque voglia diventare un buon investitore di immobili deve prestare particolare attenzione alle aste. Le aste infatti rappresentano un’ottima occasione di acquistare immobili a prezzi ribassati. In questo modo si può avere la certezza di rivendere con un buon margine di guadagno. Tra gli investitori di immobili inoltre si sta diffondendo sempre di più l’abitudine di acquistare o vendere immobili all’estero. Anche questo può rappresentare una buona fonte di guadagno, tuttavia bisogna essere particolarmente informati sulle leggi del Paese in cui si intende investire. Potenzialmente dunque tutti quanti possono diventare investitori immobiliari, ma per diventare dei buoni investitori e per vivere grazie ai proventi di questo mestiere è necessario maturare prima una certa esperienza. Ma conviene davvero oggi come oggi scegliere di diventare investitori immobiliari? La risposta è con tutte le circoscrizioni del caso certamente affermativa. Negli ultimi anni, infatti, sembra essere aumentato in misura esponenziale il numero di investitori esteri interessati ad acquistare immobili in Italia, soprattutto a scopo commerciale. Inoltre nonostante la forte crisi economica che si sta attraversando, la gente considera ancora l’acquisto di una casa una piorità. Ricapitolando allora possiamo dire una serie di cose:
-diventare investitori immobiliari può sembrare semplice, ma bisogna avere una buona conoscenza del mercato, fiuto per gli affari e oculatezza nelle decisioni
-bisogna rifuggire dalla chimera di facili guadagni, e bisogna iniziare dal basso cominciando col comprare e vendere immobili di piccole dimensioni e di poco valore
-evitare investimenti pericolosi come possono essere l’acquisto di terreni, che in alcuni casi possono subite ribassi sul mercato con conseguenti perdite economiche. Bisogna dire tuttavia che investitori esperti o semplicemente fortunati possono ricavare ottimi utili anche da questa tipologia di investimenti
-frequentare o prestare particolare attenzione alle aste, durante le quali è possibile trovare dei buoni investimenti
-scegliere di acquistare o vendere immobili all’estero solamente se si conoscono bene le leggi del Paese in cui si desidera investire o ci si affida a professionisti con esperienza.
Se quindi il vostro sogno nel cassetto è sempre stato quello di diventare investitori immobiliari, potreste cominciare col seguire questi pochi e semplici consigli.