dubai immobiliare

Il business dell’investimento immobiliare

Da sempre ritenuto una delle forme di investimento più sicure e redditizie, l’investimento immobiliare continua ad esercitare ancora un’attrattiva molto forte sugli investitori del mattone nonostante la crisi economica contingente che ha investito anche questo settore. Del resto, dopo aver subito un significativo calo nel corso di 7 anni, il mercato immobiliare ha segnato una ripresa negli ultimi mesi grazie ad un livello di vendite paragonabile a quello degli anni ’80.

L’investimento immobiliare non conosce crisi
La ripresa maturata dal mercato degli immobili dimostra che il settore della compravendita di unità abitative e commerciali è uno dei segmenti dell’economia che riesce a sopravvivere alle congiunture economiche. Il motivo di tale successo risiede anche nella possibilità offerta agli investitori di fruire di offerte sempre nuove e varie.  In ogni periodo dell’anno infatti si assiste al lancio di nuove proposte immobiliari, è sufficiente quindi che l’investitore si tenga costantemente aggiornato sulle nuove situazioni che il settore propone per trovare opportunità di investimento.
Un proficuo investimento immobiliare non può infatti prescindere da un monitoraggio continuo del mercato degli immobili, finalizzato a valutarne i rialzi e i ribassi e la particolare condizione dell’immobile destinato a diventare il protagonista del proprio investimento finanziario. Una preliminare analisi consente infatti di venire a conoscenza anche di particolari situazioni giuridiche che potrebbero compromettere il risultato della transazione affaristica. I problemi giudiziari potrebbero riguardare l’immobile o il proprietario che la cede, ad ogni modo questi ricadrebbero sul nuovo proprietario.

L’investimento immobiliare destinato al business
Il diverso atteggiamento con cui ci si rapporta di fronte ad una transazione immobiliare riflette la natura più o meno speculativa dell’affare. Generalmente un businessman o un’azienda specializzata in tali transazioni, una volta acquistato l’immobile procede a rivenderlo immediatamente, rilanciandolo sul mercato a prezzi che siano ancora competitivi, possibilmente ad un prezzo superiore alla cifra pagata per l’acquisto o decide di metterlo a rendita, ottenendo mensilmente un Cashflow. La compravendita di immobili continua è uno degli assi portanti dell’investimento immobiliare proficuo anche perché è uno strumento immediato per fare capital gain. L’ investitore quindi procede all’acquisto solo laddove sia sicuro di poterlo rivendere entro un periodo di tempo piuttosto breve. In questo modo i grandi businessmen del settore hanno creato un capitale sempre maggiore che hanno riutilizzato per compiere ulteriori e maggiori operazioni finanziarie.

L’investimento immobiliare a costo zero
Ogni investitore del settore è consapevole che la base per un buon affare è data dalla scarsa liquidità che investe in esso. Il successo di una buona compravendita dipende infatti anche dalla capacità del singolo di riuscire a comprare un immobile eludendo prezzi di mercato onerosi per poi rivenderlo con un buon margine di guadagno. Per tale motivo normalmente un investimento immobiliare viene effettuato con dei debiti che dovranno essere ripagati con il giro d’affari che maturerà dal business e proponendo offerte basse durante l’acquisto. Non a caso il target di un buon investitore che desidera acquistare è un venditore che avendo poco tempo e scarsa liquidità di denaro è disposto a vendere accettando anche offerte basse. Una delle doti principali di un buon investitore immobiliare risiede infatti nella capacità di negoziazione.
I costi d’investimento vengono solitamente contenuti anche rinunciando all’intermediazione dell’agenzia che, chiedendo una percentuale sia sull’acqusito che sulla vendita, vanifica l’investimento immobiliare già in partenza. Solitamente gli investitori immobiliari si orientano infine sulla compravendita di appartamenti con l’obiettivo di contenere i costi di gestione previsti dalle unità abitative singole.

Investire all’estero
L’ investimento immobiliare in un paese estero continua ad essere praticato da molti businessmen. Si tratta di fatto di un investimento che presenta molteplici vantaggi, primo fra tutti quello di fruire di prezzi di mercato e di cambio della valuta più favorevoli. In determinati paesi esteri ciò si accompagna anche alla possibilità di confrontarsi con una fiscalità meno pesante e con una burocrazia meno macchinosa. Naturalmente il traghettamento del proprio business immobiliare in un paese straniero è normalmente preceduto da un’attenta analisi della situazione politico-economica in cui si va ad investire, nonché da un’indagine sui costi, le forme di tassazione e la normativa vigente in materia di transazioni immobiliari in quel determinato paese. Ad un cospicuo guadagno si vanno quindi ad aggiungere dei nuovi impegni, ossia la conoscenza delle procedure relative all’investimento immobiliare (le assicurazioni, le commissioni d’agenzia, la titolarità sull’immobile). In particolare, la titolarità sull’immobile e le frodi immobiliari ad essa connesse costituiscono uno dei nodi cruciali dell’investimento immobiliare estero. Oltre confine il reperimento della documentazione potrebbe divenire difficoltoso ed è per questo che gli investitori si affidano ad una squadra di esperti.