Dubai vista dall'alto

Dove si trova Dubai e come arrivare

Dove si trova Dubai?

Dubai fa parte degli Emirati Arabi Uniti ed è collocata a sud del Golfo Persico. Con 21.106.177 abitanti è l’Emirato con il dato demografico più elevato, ed è secondo -dopo Abu Dhabi- per quanto riguarda l’estensione del territorio. E proprio con Abu Dhabi confina a sud, mentre a nod-est è confinante con Sharjah e, per tutta la costa occidentale, con il golfo persico.

Posizionata nell’estrema punta della penisola arabica, si può affermare che la sua è una posizione geogafica fortunata, soprattutto per i turisti che amano prendere il sole in spiagge dorate e nuotare in acque cristalline. La temperatura raggiunge i 45 gradi durante i periodi più caldi della stagione estiva, ma la vicinanza col mare rende il clima più piacevole ed a prova di vacanza.

Nel periodo invernale le temperature sono, indicativamente, come quelle alle quali si è abituati in Italia nel periodo primaverile, aggirandosi intorno ai 22 gradi, con una minima di 15. A Dubai l’estate inizia nel mese di aprile ed è piuttosto lunga, tanto da terminare a novembre. Il suo clima, una delle caratteristiche che rende questa meta molto ambita dai turisti lungo tutto l’anno, è di tipo tropicale ed i mesi più caldi sono quelli di luglio e agosto.

Come immaginabile, la sua posizione geografica rende Dubai esposta a venti desertici, motivo per il quale anche nei mesi miti si possono verificare picchi di calore intorno ai 30 gradi. Gli abitanti ed i turisti di Dubai hanno a che fare con un alto tasso di umidità, che rende la percezione del calore ancor più elevata; inoltre il clima tropicale rende quest’area geografica esposta a rare ma violente piogge.

Dubai come arrivare

Il modo migliore per raggiungere Dubai dall’Italia è quello di prendere un aereo, che in circa 6 ore di volo giungerà a destinazione. Per semplificare l’accesso dei turisti negli Emirati è stata disposta la linea aerea dal nome Emirates, ovvero la compagnia di bandiera che collega principalmente Milano Malpensa, Roma Fiumicino, Venezia Marco Polo e, da poco tempo, anche l’aeroporto Bologna ha inserito Dubai tra le sue tratte. Nonostante questo sia il modo più semplice di raggiungere gli Emirati, va detto che altre compagnie aeree effettuano dei collegamenti dall’Italia verso l’aeroporto internazionale della città, noto per la qualità dei servizi offerti. Sarà presto possibile usufruire di un ulteriore aeroporto, il World Central, che la città di Dubai sta costruendo.

Per chi non vuole rinunciare alla comodità durante il viaggio ed intente non badare a spese per rendere ogni istante del viaggio indimenticabile, si consiglia l’Airbus A380, che decolla da Milano. L’aereo in questione è il più grande e lussuoso al mondo, dotato di shower spa, bar, suite riservata ed altri servizi quali cucina e cinema.

Raggiungere Dubai in crociera

Per chi ama dedicarsi a molteplici attività durante il viaggio, l’opzione della Crociera può essere una valida alternativa, in quanto Dubai è collocata geograficamente sulla costa. Le compagnie marittime che organizzano delle crociere con un itinerario che comprende Dubai sono varie e consentono di visitare il golfo e gli Emirati spostandosi dalla città.

Il lato positivo di una crociera è che non ci si deve impegnare per organizzare i dettagli del viaggio, ma ci si può direttamente divertire senza pianificare le attività. Durante lo sbarco a Dubai sono previsti dei tour culturali all’interno della città, soprattutto per visitare i monumenti, ma vi è tempo a sufficienza per lo shopping o per avventurarsi in un safari nel deserto; vi è inoltre la possibilità di effettuare escursioni o di dedicarsi ad altre attività marittime.

Normalmente la durata prevista per una crociera è di circa una settimana; i pacchetti prevedono il volo di trasferta verso il porto scelto dalla compagnia per l’imbarco ed i prezzi variano in relazione al tipo di cabina prenotata. Acquistare i biglietti con anticipo può comunque essere un buon modo per trovare delle offerte che permettano di accedere ad un buon rapporto qualità-prezzo.

La viabilità di Dubai

Spostarsi su mezzi gommati può essere un’alternativa al trasporto pubblico, in quanto la città conta su una rete autostradale efficiente e moderna. L’autostrada principale è quella che porta il nome di Sheyk AlZayed Road, utile per tutti coloro che hanno intenzione di attraversare la città in tempi ridotti, beneficiando, tra l’altro, delle sei corsie di cui è dotata.

Vi sono comunque altre strade importanti che consentono di giungere verso l’interno; inoltre non mancano le infrastrutture che rendono più agevole spostarsi longitudinalmente all’interno della città. Per quanto riguarda invece la comprensione dei cartelli stradali non si riscontrano problemi, in quanto predisposti per la lettura in inglese.

Per chi non è pratico di Dubai è comunque sconsigliato spostarsi in auto, poiché il traffico è solitamente congestionato; se invece si è abili nel traffico gli spostamenti in auto sono un buon modo per risparmiare sui trasporti, beneficiando di un ridotto prezzo della benzina e dei pedaggi. Inoltre il mezzo gommato è adatto per visitare gli Emirati in autonomia e muoversi in lungo ed in largo.

Per spostarsi e visitare altre zone è necessario portare un documento che attesti l’autorizzazione a lasciare il Paese dal quale ci si sposta (ad esempio Dubai), che verrà sostituito con un ulteriore documento rilasciato alla dogana, utile per l’accesso in un altro Paese. Inoltre, per il noleggio dell’auto si deve essere in possesso di una patente di guida valida a livello internazionale.