Investimenti immobiliari: Dubai ed estero

Oggi giorno il tema degli investimenti è molto delicato. La crisi economica non accenna ad abbandonare i mercati europei e le prospettive non sono esattamente rosee. La cronaca dell’ultimo hanno ha evidenziato come anche quelli che venivano definiti investimenti sicuri, grazie ai quali si avrebbe avuto un profitto garantito, si sono rivelati dei veri e propri disastri economici dove risparmiatori, piccoli e grandi investitori hanno perso ingenti somme di denaro. Oltretutto, in generale, i possibili guadagni degli investimenti proposti dalle banche, poste o assicurazioni sono assolutamente bassi e richiedono solitamente di impegnare grosse cifre per molto tempo. Per questo motivo molti investitori sono molto cauti e selettivi, alcuni, giustificatamente, preferiscono tenere in salvo i propri capitali piuttosto che avventurarsi in operazioni rischiose che in ogni caso non produrrebbero redditi adatti a giustificare il rischio. Quindi, cosa dovrebbe fare un soggetto che, per esempio, vuole investire 500.000 euro? La risposta migliore a questa domanda è: cambiare mentalità. Solitamente, gli investitori italiani tendono a considerare le opzioni o le operazioni che riguardano il territorio nazionale o al massimo i paesi con noi confinanti. Il primo ostacolo da superare per scovare gli investimenti migliori è vincere la paura della lontananza per prendere in considerazioni altri mercati internazionali.

Per fare questo bisogna necessariamente liberarsi di alcuni pregiudizi. Nell’epoca della globalizzazione, dove comunicazione e trasporti hanno raggiunto velocità impressionanti e reso di conseguenza il mondo più piccolo, anche le realtà che una volta consideravamo lontane, sono diventate a portata di mano. Basti pensare che i paesi medio orientali od orientali, una volta considerarti sconosciuti e quasi irraggiungibili, oggi sono il centro degli interessi economici mondiali, in quanto paesi in forte via di sviluppo con a disposizione importanti capitali per far crescere la propria economia interna. In questi stati sono numerosi i settori in costante crescita, uno su tutti quello immobiliare. È un dato di fatto che in ogni economia che stia attraversando momenti di sviluppo, il Real Estate è il principale indicatore del benessere e della liquidità del mercato. Infatti la costruzione di immobili privati, commerciali o turistici sono la naturale conseguenza dell’aumento del benessere economico: diventano necessarie strutture adatte ad ospitare le nuove aziende ed i loro servizi, così come l’aumento dell’offerta di lavoro crea le disponibilità economiche ai lavoratori di acquistare case o pagare affitti maggiori. Detto questo se cerco investitori immobiliari dovrò quindi prestare attenzione a queste nuove economie emergenti, le quali garantiranno buoni investimenti, presupponendo un plausibile aumento di valore degli immobili nel prossimo futuro.

Investire nell’immobiliare

Investire nell’immobiliare ad oggi rimane una delle migliori soluzioni per mettere a reddito dei capitali che altrimenti rimarrebbero fermi. Come detto prima, esistono diverse possibilità di investimento non limitate al nostro paese o a quelli confinanti. Questo dato implica il fatto che anche le modalità di investimento e gli eventuali profitti che si possono guadagnare possano cambiare da stato a stato, a seconda delle dinamiche politico-economiche interne ed alle tradizioni di mercato. Per esempio esistono affari immobiliari che producono redditi annualmente, non necessariamente per affitti a persone o aziende, e che quindi non si limitano a conservare o ad aumentare il valore dell’immobile nel tempo. Si tratta di investimenti intelligenti e dinamici che di base non necessitano di ingenti capitale, anche se, ovviamente maggiore è la cifra investita, maggiore sarà in proporzione il reddito ottenuto. Normalmente, trovare questa tipologia di business comporterebbe però una lunga e meticolosa ricerca, viaggi, lavoro e molto tempo. Esiste però una soluzione che elimina tutti questi problemi, che sono in verità la principale causa d’esitazione dei potenziali investitori. Si può scegliere di affidarsi a consulenti o professionisti del settore che conoscano molto bene, grazie all’esperienza maturata in precedenza, le dinamiche le strategie e soprattutto il territorio dove vorremmo investire.

Certo non vogliamo dire di investire 200000 euro ad occhi chiusi. Il nostro consiglio è quello di consultare professionisti seri ed affermati, che siano in grado di fornire dati concreti ed analisi approfondite, che ricerchino le soluzioni più adatte alle nostre esigenze e che ci tengano alla larga da operazioni poco convenienti o particolarmente rischiose. In questo modo gli investitori possono risparmiare le loro risorse di tempo, lavoro e stress e poter scegliere tranquillamente il miglior affare immobiliare nel quale investire. Ma come riconoscere in quali mercati interessarsi? Bisogna innanzi tutto individuare quei paesi dove l’economia è in sviluppo o in forte ascesa perché sono quelli dove la domanda di mercato relativa agli immobili è più forte ed allo stesso tempo presuppongono un rapido e considerevole aumento di valore degli immobili stessi. Dopodiché è utile effettuare una prima scrematura in base agli apparati burocratici e legislativi che determinano le regole e le possibilità riguardanti gli investimenti da parte di soggetti esteri. Infatti diversi paesi adottano politiche molto restrittive nei confronti di aziende, professionisti e privati che vogliono inserirsi dal punto di vista lavorativo nel loro territorio. Fortunatamente esistono anche realtà che al contrario incentivano e semplificano l’arrivo di capitali provenienti dall’estero. Il migliore esempio che oggi può rappresentare al meglio questa categoria è fuori d’ogni dubbio Dubai.

Dubai e il settore immobiliare

Dubai è la città più dinamica e producente di tutti gli Emirati Arabi Uniti. Dal 2008 in avanti l’economia interna è stata in costante crescita ed ora, con l’arrivo nel 2020 dell’Expo, le prospettive di un’ulteriore aumento del benessere finanziario sono decisamente concrete. Questa fantastica città, famosa in tutto il mondo per la sua bellezza, le sue attrazioni e la sua poliedricità è governata da un sistema legislativo completamente business-oriented. Infatti, grazie alla presenza di numerose zone franche, denominate “Free Zones”, le aziende provenienti da dall’estero possono facilmente operare nel territorio senza particolari vincolo burocratici. Inoltre l’imposizione fiscale è decisamente una delle più vantaggiose al mondo: non esistono imposte sulle persone fisiche, né tasse sui redditi e le imprese sono libere di rimpatriare il 100% del capitale investito senza nessuna tassazione! Insomma una vera e proprio oasi lussuosa dove il tenore di vita è altissimo, basti pensare che il tasso di criminalità è praticamente inesistente. In oltre il governo, che da una parte è liberale ed aperto, dall’altra è rigidissimo riguardo alla trasparenza delle operazioni commerciale e sulle transazioni di denaro. A Dubai non è possibile non pagare! La città è il posto giusto per reperire le opportunità che il vecchio continente, a causa della crisi, non offre più. Esistono business dedicati ad ogni tipo di capitale, senza discriminazioni. Per esempio, chi volesse investire 50000 euro, qui troverebbe sicuramente le possibilità migliori.

Tornando al punto del settore immobiliare, Dubai offre infinite possibilità. La città è in continua espansione, soprattutto per quanto riguarda i quartieri di lusso ed il settore alberghiero. I dati ufficiali confermano che ogni anno vengono realizzate decine di migliaia di nuove costruzioni abitative ed altrettante sono già state progettate per i prossimi anni. Il periodo economicamente prolifico ha creato un’impennata della domanda di immobili nuovi, atti a soddisfare le esigenze di un intero sistema in crescita. Una moltitudine di aziende di proprietà estera hanno aperto negli ultimi anni in città attirate dai numerosissimi vantaggi presenti. Dubai oggi è il punto di collegamento tra l’occidente e l’oriente, ed è diventato uno dei punti fissi di riferimento dell’economia mondiale. Questa città è la dimostrazione di come le politiche economiche liberali siano il motore necessario alla crescita. Lo sceicco di Dubai ha più volte dichiarato che il suo unico obiettivo sia quello di aumentare il livello di benessere e di felicità dei residenti e dei visitatori. Per fare ciò ha aperto le braccia ad ogni singolo investimento immobiliare effettuato con capitali esteri, non solo, ha anche personalmente elaborato le strategie per renderli più semplici e veloci. Investire in immobili a Dubai è un’occasione importante per mettere a reddito i propri capitali.

Operazioni immobiliari

Vediamo nel dettaglio come investire denaro in operazioni immobiliari. Dubai non è di certo un posto dietro l’angolo e, essendo un mare ricco d’opportunità, la competizione è alta per accaparrarsi gli affari migliori. Per essere performanti ed arrivare in breve tempo ad accedere agli investimenti immobiliari che vorremmo realizzare è importante farsi guidare da professionisti che conoscono affondo la realtà attuale del paese e che hanno accumulato abbastanza esperienza da guadagnarsi la fiducia degli operatori del settore. In questo modo si otterrebbero diversi vantaggi: il primo aspetto è quello economico poiché gli utili che si possono ottenere in questa città nel settore immobiliare non sono minimamente paragonabili a quelli europei, infatti in Italia sono centinaia le persone che fanno questa scelta, il secondo aspetto riguarda il benessere personale, perché un investimento azzeccato permetterebbe di guadagnare soldi a distanza, senza perdite di lavoro o di tempo e soprattutto senza stress. Saranno i soldi a lavorare al vostro posto! Tuttavia bisogna sottolineare l’importanza delle tempistiche, infatti tutte le condizioni che in questo momento rendono il mercato immobiliare di Dubai in pieno fermento, potrebbero cambiare in futuro e portare ad un fisiologico aumento dei prezzi, per questo motivo che vuole investire nel settore immobiliare di Dubai non deve assolutamente perdere tempo.

Arrivati a questo punto molti si staranno chiedendo come fare investimenti sicuri. La risposta, anche in questo caso, può sembrare scontata. Innanzi tutti non esistono, in nessun luogo, in nessuna occasione, investimenti al 100% sicuri. Esistono però degli investimenti immobiliari che hanno una percentuale di buona riuscita così elevata che è quasi impossibile che non si realizzi. Possono tuttavia avere una pesante incidenza fattori esterni come guerre o disastri ambientali. Detto ciò, la domanda si gira su quali siano gli investimenti migliori. Oggi a Dubai gli investimenti migliori, ovvero più affidabili e che hanno una prospettiva di profitto molto alta sia come possibilità sia come importo percentuale sono quelli nel settore immobiliare. Come già spiegato la città è in continua crescita strutturale, i progetti in fase di costruzione sono numerosissimi così come quelli che verranno realizzati nei prossimi anni. Il tutto è agevolato dalla presenza di infrastrutture d’avanguardia e l’utilizzo di materiali di altissima qualità: a Dubai di certo non si guarda al risparmio! In conclusione vogliamo dire a tutti coloro che hanno a disposizione un capitale da investire e vogliono metterlo a reddito di prendere in forte considerazione il settore immobiliare di Dubai perché ad oggi, dati ufficiali alla mano, rappresenta la migliore occasione a livello mondiale.