Vacanze a Dubai: cosa devi per forza visitare

Vacanze a Dubai

Dubai, nell’immaginario collettivo internazionale è sicuramente una delle mete più esclusive al mondo. Rinomata per il lusso e lo sfarzo, la città ha cercato nel tempo di battere ogni record mondiale in fatto di grandezza ed efficienza. Sono milioni i turisti che ogni anno si recano in questa località per vedere da vicino le bellezze, famose in tutto il mondo, che hanno fatto diventare Dubai un simbolo di ricchezza e benessere. In questo articolo cercheremo di accompagnarti tra le attrazioni più caratteristiche e svelarti qualche aspetto meno rinomato ma altrettanto interessante ed unico da visitare. Infatti Dubai non è assolutamente solo grattacieli e negozi di lusso: il suo cuore tradizionale vive ancora nei quartieri della città vecchia dove è possibile ancora oggi ritrovare tutta la cultura mediorientale che fonda i principi solidi sui quali è stato costruito questo impero del progresso. Non solo, il vero protagonista dell’emirato è sicuramente il paesaggio, infatti Dubai è situata proprio dove le acque cristalline del mare si incontrano con le dune del deserto in magnifiche spiagge bianche. Quella che viene considerata una delle città più innovative del mondo è circondata da un landscape mozzafiato. Ma partiamo con ordine, ovvero dal grattacielo che per la sua magnificenza è diventato una delle attrazioni principali di Dubai: il Burj Dubai.

 

Burj Khalifa

Se stai organizzando il tuo Dubai Tour non puoi proprio fare a meno di includere tra le mete da visitare la Burj Khalifa, conosciuta col nome di Burj Dubai. La “Torre del Califfo”, con i suoi 829,8 è una delle costruzioni più alte mai state realizzate dall’uomo. Situata al principio della Sheikh Zayed road, nelle prossimità del distretto finanziario, il Burj Khalifa fa parte di un progetto edilizio molto ambizioso denominato Downtown Burj Khalifa. La costruzione di questo gigantesco grattacielo è iniziata nel 2004 e i lavori si sono conclusi nel 2009. Lo studi d’architettura che ha sviluppato il progetto è Skidmore, Owings and Merril di Chicago e la realizzazione ha coinvolto una join ventur tra i colossi dell’edilizia Samasung C & T, coreano, Besix, gruppo belga, e Arabtec, che ha sede negli emirati arabi uniti. La supervisione della costruzione è stata affidata alla Turner Construction Company. Per realizzare questa torre sono stati investiti circa 1,5 miliardi di dollari. Questa struttura vanta innumerevoli record, tra i quali: grattacielo più alto del mondo, edificio con più piani e ascensori più veloci al mondo. All’esterno del Burj Khalifa sorge un’altra spettacolare attrazione: la Fontana di Dubai, un mastodontico sistema di getti d’acqua danzanti alti 150 metri, illuminati da 6.600 luci e 50 proiettori colorati.

 

The Palm Dubai

Se pensi che il Burj Khalifa sia un’opera di alta ingegneria, allora devi assolutamente vedere the Palm di Dubai. È un incredibile progetto di architettura del territorio che prevede la creazione di tre isole artificiali a forma di palma nel Golfo Persico, due delle quali, Palm Jumeirah e Palm Jebel, sono già state realizzate. Queste prime due isole hanno visto la luce grazie all’utilizzo di circa 100 milioni di m2 di sabbia e di rocce ed ospitano alberghi di lusso, ville e appartamenti ma anche centri commerciali, parchi acquatici e strutture sportive. Quest’opera è stata fortemente voluta dallo sceicco Al Maktoum per far vedere agli occhi del mondo che l’efficienza e la potenza economica di Dubai non hanno limiti e come sia possibile, usando le sue parole, “scrivere sull’acqua”. Va detto che lo Sceicco è il principale investitore in tutte le opere più importanti dell’emirato: nella sua filosofia l’espressione del benessere de dell’alta qualità di vita sono fondamentali. The Palm è forse la realizzazione che non ha e non potrà avere eguali al mondo, le cifre che sono state necessarie per creare questo incredibile sistema di atolli sono elevatissime. Vale decisamente la pena fare un tour in barca per vederle da vicino.

 

Dubai Creek

Visit Dubai è una delle frasi più ricercate sui motori di ricerca. Infatti il turismo negli ultimi dieci anni si è sviluppato in maniera esponenziale, portandosi dietro, come normale che sia, la crescita delle strutture alberghiere, soprattutto di lusso. Come detto prima però, Dubai è anche altro. Intorno al Creek, il canale d’acqua salata che attraversa la città, un tempo snodo del commercio, si dirama l’anima antica e tradizionale. Passeggiando tra i quartieri della Città Vecchia, scoprirai un’infinità di stradine e cortili nascosti circondati da edifici storici, tra i quali potrai scorgere le famose torri del vento, un incredibile sistema di refrigerazione costruito centinaia d’anni fa. Tra le varie piazze di questi quartieri si possono incontrare lo storico mercato delle spezie, rimasto identico nel tempo, proprio come il mercato dell’oro. Così, tra tatuatori all’hennè e osterie potrai assaporare il vero spirito dell’emirato. Naturalmente ci sono numerosi tour sul canale che ti possono guidare e far scoprire visuali decisamente caratteristiche ed affascinanti di tutta questa zona. Visitare Dubai senza conoscere i quartieri tradizionali potrebbe essere un errore: non limitarti ai negozi di lusso dei grandi Mall o del centro, ti consiglio fortemente di vivere l’esperienza di contrattare con un commerciante in uno dei tanti souk che potrai incontrare nella zona vecchia.

 

Deira

Una volta uscito da questo viaggio nella storia, se vorrai vedere il punto d’incontro urbano con  la grandezza di Dubai, devi recarti a Deira, uno tra i più prestigiosi e antichi quartieri di tutti gli Emirati Arabi. Negli ultimi anni questa area della città è stata caratterizzata da un vero e proprio boom dell’edilizia di lusso. Qui potrete trovare alcuni tra i più bei progetti architettonici del mondo come le Torri Rolex o la sede della National Bank of Dubai, progettata del famoso architetto uruguagio Carlos Ott. Situato a nord del Creek, Deira si sviluppo lungo la costa affiancando ai viottoli edifici moderni. Proprio in questa zona sorgerà Palm Deira, terza ed ultima isola del progetto Palm Island: con una lunghezza di 14 chilometri sarà la più grande delle tre occupando una superficie di ben 46,35 km2. La vita di Deira, vivace e ricca di intrattenimenti, si sviluppa intorno al commercio. I suoi souk più famosi sono: il mercato di Deira Abra, dove si può trovare di tutto, lo Spice Souk, mercato delle spezie e il Gold Souk, il più grande mercato dell’oro del mondo. Insomma Deira è decisamente una zona tutta da vivere, emozionante, affascinante e decisamente divertente.

 

Dubailand

Se dopo questo tour tra modernità e tradizione vorrai regalarti dei momenti di puro svago ti consiglio di andare a Dubailand: il luna park più grande del mondo. Oggi i lavori non sono ancora ultimati al 100% ma il parco è comunque aperto al pubblico e funzionante. Formato da sei diversi parchi a tema, sono moltissime le incredibili attrazioni, quindi vi parlerò solo delle principali. Incominciamo dal Dubai Miracle Garden, uno dei giardini più grandi del mondo: una vera e propria oasi che ospita milioni di piante in mezzo al deserto. Un’altra area bellissima è quella dedicata all’antico Egitto, che permettere di conoscere questa antica civiltà attraverso esperienze davvero emozionanti. Il Fantasy Island, zona che propone moltissime giostre tipiche dei luna park come autoscontri e ruote panoramiche. Inoltre all’interno di Dubailand sono presenti diversi padiglioni che rappresentano altrettanti paesi del mondo, all’interno dei quali è possibile acquistare souvenir e provare pietanze tipiche. Grossa attesa c’è per il Sahara Kingdom Theme Park, progettato sul tema delle Mille e una Notte, che occuperà una superficie di 460.000 metri quadrati e offrirà divertimenti come realtà virtuale, montagne russe, spettacoli dal vivo, un Imax e quattro alberghi.

 

L’essenza di Dubai

Come avrai capito, una vacanza da queste parti ti terrà molto occupato e di certo non ti farà annoiare. Abu Dhabi e Dubai sono i due Emirati più famosi del mondo ma quest’ultimo si differenzia molto dal suo fratello maggiore e dagli altri componenti degli Emirati Arabi uniti. Infatti è l’unico ad avere una mentalità completamente aperta, basata sull’ospitalità e sulla tolleranza, non solo per quanto riguarda i turisti ma anche nei confronti di tutte le persone provenienti dai quattro angoli del mondo che si trasferiscono a vivere a Dubai. Quest’atteggiamento ha permesso all’emirato di diventare una vera e propria potenza economica e di garantire a tutti i suoi residenti un’altissima qualità di vita. Quello che vedrete visitando Dubai non è solamente una facciata, uno specchietto per le allodole: la sua immagine è l’esatto riflesso del benessere che appartiene a tutta la popolazione. Per questo ogni mese sono migliaia le aziende straniere che aprono sul territorio e migliaia i professionisti, operai e neolaureati che scelgono di vivere a Dubai. Tra questi numerosi sono italiani, attirati dalle opportunità di crescita, di carriera e dalla bassa imposizione fiscale: per vivere a Dubai non bisogna essere per forza miliardari, anzi è una terra che più di molte altre offre la possibilità di percorso verso il successo.

 

Ho fatto questa piccola ma doveroso digressione perché sempre più spesso si sta verificando un fenomeno molto particolare. Diverse persone, dopo aver fatto un tour a Dubai e quindi conosciuto la sua realtà interna, hanno repentinamente deciso di cambiare vita: una volta scoperto che vivere bene è possibile, non si vuole più tornare indietro. Archiviato questo argomento, all’inizio dell’articolo avevo detto che il protagonista vero di questa terra è la terra stessa. Dubai da una parte è bagnata da un mare incredibilmente cristallino, dall’altra sfuma in uno dei deserti più belli del mondo, formato da finissima sabbia arancione e piccole oasi. Partecipare ad un’escursione nel deserto con tanto di cena con i beduini e passeggiata con i cammelli ha un costo molto accessibile e ne vale decisamente la pena farlo. Per i più avventurosi non mancano di certo le possibilità: quod e fuori strada sono a disposizione per farvi vivere tutte le emozioni che state cercando. Un tour a Dubai potrebbe rivelarsi una vacanza che vi darà l’occasione di dare uno sguardo ad un mondo completamente diverso, quasi da favola ma allo stesso tempo decisamente concreto e solido. Fateci un pensiero e poi chissà, magari non vorrete più tornare indietro.